Sempre necessaria una adeguata valutazione da parte della ASL, per ampliamento delle prestazioni erogabili in regime di temporaneo accreditamento.

Ai sensi dell'art. 8-bis del D.Lgs. n. 502 del 1992, l'accreditamento non può riguardare una attività per la quale la struttura non sia autorizzata;
Sempre necessaria una adeguata valutazione da parte della ASL, per ampliamento delle prestazioni erogabili in regime di temporaneo accreditamento.
Author:
undefined
RCS Communication

MAGAZINE

SENTENZE

Sempre necessaria una adeguata valutazione da parte della ASL, per ampliamento delle prestazioni erogabili in regime di temporaneo accreditamento.
27 luglio 2018

Sempre necessaria una adeguata valutazione da parte della ASL, per ampliamento delle prestazioni erogabili in regime di temporaneo accreditamento.

Ai sensi dell'art. 8-bis del D.Lgs. n. 502 del 1992, l'accreditamento non può riguardare una attività per la quale la struttura non sia autorizzata; la correzione dell'accreditamento riconosciuto in base all'autorizzazione concessa rappresenta un atto dovuto e vincolato, non essendo ammissibile in radice lo svolgimento di una attività non autorizzata nei confronti del pubblico e quindi, a maggior titolo, a carico del SSN. La tesi contraria condurrebbe a consentire l'ampliamento delle prestazioni erogabili in regime di temporaneo accreditamento senza una adeguata valutazione da parte della ASL degli elementi relativi al fabbisogno assistenziale, al volume dell'attività erogabile, alla programmazione di settore, al possesso dei requisiti da parte della struttura e agli oneri finanziari sostenibili, esponendo ad un aumento della spesa sanitaria senza controllo.

Allegati Notizia



SEGUICI


Ciao:

    Nessun contatto nella tua lista chat

    Usa il tasto cerca in alto per aggiungere un contatto