Tavolo RIA. De Falco (CIMO Campania): "Siamo allibiti. Non ha senso discutere"

Delusione dei sindacati della dirigenza medica dopo l'ultima riunione del tavolo tecnico sulla Retribuzione Individuale di Anzianità (RIA) presso il
Tavolo RIA. De Falco (CIMO Campania):
Author:
undefined
RCS Communication

MAGAZINE

NEWS

Tavolo RIA. De Falco (CIMO Campania):
04 aprile 2019

Tavolo RIA. De Falco (CIMO Campania): "Siamo allibiti. Non ha senso discutere"

Delusione dei sindacati della dirigenza medica dopo l'ultima riunione del tavolo tecnico sulla Retribuzione Individuale di Anzianità (RIA) presso il Ministero della Salute. La Federazione CIMO-FESMED, che dallo scorso febbraio unisce il sindacato dei medici e della Federazione sindacale medici dirigenti, ha abbandonato il tavolo disertando la riunione.

Il Dott. Antonio de Falco, Segretario Regionale CIMO Campania, ci spiega il motivo: "L'assenza del Ministero dell'Economia e delle Finanze ha rappresentato per noi una grave mancanza di rispetto. Quello del recupero della RIA è un problema giuridico ed economico, e non ha senso discutere in mancanza dell'interlocutore principale".

"Siamo allibiti - prosegue de Falco -. Dopo tutto l'impegno che è stato necessario per organizzare questo tavolo, l'assenza ingiustificata del MEF è stata un segno di totale menefreghismo, per cui continuare a parlare risulta inutile. Il nostro è stato un gesto eclatante volto a sollevare questa criticità".

"Nonostante il grande impegno del Ministro Grillo - spiega una nota della Federazione -, anche alla luce della sospensione dello sciopero nazionale della dirigenza pubblica, emerge chiaramente la mancanza di coesione del programma politico teso a valorizzare la sanità pubblica e i suoi professionisti».



SEGUICI